Sabina golosa: a Marcetelli tutti pazzi per il fungo porcino

Sonia Leotta

Sarà il fungo porcino il protagonista di questo fine settimana a Marcetelli (Rieti), con la XV edizione della «Festa del Fungo Porcino». Per tutta la giornata di domani la città promuoverà un prodotto apprezzato in tutto il mondo, che nella zona è particolarmente abbondante tanto da rappresentare uno dei principali fattori dell’economia locale. Dalle 9,30 del mattino negli stand si potrà degustare il porcino sotto diverse forme, alcune davvero insolite, come ad esempio l’amaro. Si potranno anche acquistare altri prodotti della cultura locale, come l’amaro di castagne e il formaggio locale. La gastronomia locale proporrà i funghi uniti alle fettuccine, distesi su un letto di bruschetta, grigliati e sotto forma di frittata, e ancora affiancati a dell’ottima arista o come contorno di salsicce di maiale alla brace. Buon vino locale e canti popolari allieteranno ulteriormente i presenti. Inoltre verrà esposto un allestimento di foto dell’ultima «Mostra micologica». Un’occasione per i buongustai ma anche per chi vuole conoscere un paese arroccato su uno sperone roccioso che domina l’incantevole Valle del Salto. Piccolo ma ben conservato il centro storico, che presenta l’originaria struttura medioevale, splendidi i dintorni con a soli 6 km il lago del Salto, paradiso dei pescatori.