Saccà, tanto rumore per nulla

Il caso Saccà riapre una polemica fatta ad arte. «È una tempesta in un bicchier d’acqua» ha commentato il capo di Rai fiction reintegrato dalla Rai dopo la sentenza del giudice che aveva accolto il suo ricorso. Ora l’ordinanza sostiene che la materia del contendere è finita, il dirigente ha ottenuto quanto gli spetta, al di là delle personali opinioni di ciascuno, quindi non ha più senso parlarne. L’hanno ribadito gli stessi avvocati di Agostino Saccà all’ultimo intervento del Tribunale del Lavoro. E invece c’è chi si diverte ad agitare le acque e continua a tener vivo un caso che caso non è. Mistero, o forse gusto della polemica fine a se stessa. Verità è che l’ennesimo pandemonio si è scatenato sul nulla.