Sacconi: "Gravi omissioni comportamentali"

"Le regole da sole non bastano" spiega il ministro del Lavoro. "Servono azioni concrete per stabilire un mabiente di lavoro sicuro. Aumenteremo i controlli". Oggi l'incontro con le parti sociali e l'impresa per varare il piano straordinario

Roma - "Un piano straordinario per arginare il femoneno delle morti bianche". Lo ha annunciato il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi. "Lo Stato e le parti sociali devono reagire e oggi pomeriggio ci incontreremo per varare un piano straordinario" ha detto il ministro arrivando all’assemblea di Confartigianato precisando che il piano conterrà anche un aumento dei controlli. "Dobbiamo realizzare un’impresa tra Stato, Regioni e parti sociali per stabilire azioni concrete che servano a creare un ambiente sicuro. Le regole da sole non bastano" ha detto Sacconi.

La tragedia di Catania L’incidente di Mineo sembra suggerire che "non vi è stata carenza di regole né di attività ispettiva" bensì che "sono state probabilmente commesse gravi omissioni comportamentali". Lo ha affermato Sacconi nel corso di un’intervento a Radio Anch’io. Forse, ha spiegato il ministro "qualche dispositivo di protezione individuale sarebbe stato sufficiente a salvarli".