Sacconi (Welfare): «Cambiare la Biagi è un grave errore»

Roma. «Il mercato attuale del lavoro contiene grandi opportunità per i giovani che sapranno coglierle impegnandosi in percorsi formativi rapidi e di qualità». Lo ha detto il sottosegretario del Welfare Maurizio Sacconi, che ieri ha presentato il libro Un futuro da precari? scritto con Michele Tiraboschi (allievo di Marco Biagi e successore alla sua cattedra di diritto del lavoro a Modena). Durante la presentazione, Sacconi e Tiraboschi hanno sottolineato le novità introdotte nel sistema educativo e nel mercato del lavoro, a partire dall’introduzione del collocamento privato a fianco di quello pubblico. «Il libro vuole essere un omaggio a Marco Biagi», ha aggiunto Sacconi, che ha ricordato come il 19 marzo ricorra il quarto anniversario dall’uccisione del giuslavorista da parte delle Brigate rosse. Sacconi ha anche respinto l’invito della Cgil e della sinistra di cancellare o modificare profondamente la legge Biagi nella prossima legislatura. «La Cgil è l’azionista di riferimento dell’Unione - dice Sacconi - se vincerà il centrosinistra punteranno a cambiare la riforma e cambiarla al 90% è come cancellarla».