Sacra domenica Tettamanzi chiude i negozi

I dubbi riguardano la filosofia della scelta. «Il tempo feriale è ormai quasi del tutto “governato” dalla logica e dai ritmi del lavoro» ragionano dagli Uffici diocesani, e il pericolo è che l’allarme investa il settimo giorno. «Anche la domenica finirà per essere dominata dalla logica dello scambio, della contrattazione e del consumo; da che cosa, di questo passo, le persone finirebbero per accorgersi che è domenica?». La conclusione: «Chi abbia a cuore il benessere integrale della persona umana non può non adoperarsi per difendere il significato antropologico, culturale, sociale e per il cristiano anche religioso della domenica».
\