«Sacrifico la mia vita per la liberazione della nostra terra»

Bagdad. L’ex-presidente iracheno Saddam Hussein ha scritto in una lettera che sacrificherebbe la sua vita per veder trionfare il nazionalismo arabo e la fine dell’occupazione estera. Il Comitato Internazionale della Croce Rossa l’ha consegnata ieri a un amico giordano dell’ex-dittatore. «Sacrifico la mia vita per il nazionalismo arabo e per la liberazione della nostra terra dall’occupazione straniera» scrive Saddam Hussein nella missiva, che sembra sia stata censurata dall’esercito americano che lo detiene da parte del governo iracheno. «La vita non ha più un senso senza la fede, l’amore e la storia antica del nostro Paese» scrive ancora Saddam Hussein. La famiglia dell’ex-dittatore si è lamentata del fatto che le sue lettere giungono in gran parte cancellate e censurate.