«Saddam potrebbe essere giustiziato nei prossimi mesi»

Bagdad. L’ex dittatore iracheno Saddam Hussein potrebbe essere giustiziato nei prossimi mesi se verrà riconosciuto colpevole del massacro di oltre 140 sciiti compiuto nella città di Dujail nel 1982. Lo ha scritto ieri il quotidiano The Times citando Jafar al Mussawi, il rappresentante della pubblica accusa nel processo in corso a Bagdad. Gli sciiti ora al governo sono accusati dalla minoranza sunnita, cui appartiene Saddam, di imporre la loro volontà su tutto il Paese, anche con il sangue. Il consiglio degli ulema ha accusato ieri il governo di Bagdad di avere organizzato squadroni della morte per eliminare civili sunniti. Lo sceicco Ismail al Badri ha detto ieri che oltre trecento sunniti sono stati assassinati negli ultimi quattro mesi nella capitale.