Safin in doppio prenota la coppa Davis

Mosca. La Russia a un passo dalla conquista della coppa Davis, quattro anni dopo l’exploit in Francia: con il successo nel doppio conduce 2-1 sull’Argentina. Dmitry Tursunov e Marat Safin hanno dominato in tre set e un’ora e 38 minuti la coppia David Nalbandian e Agustin Calleri. A sorpresa il capitano russo Tarpischev ha schierato Safin, malgrado la deludente prestazione di venerdì nel singolare perduto in tre set contro Nalbandian, al posto di Mikhail Youzhny (che nel 2002 nell’ultimo singolare aveva conquistato il punto del successo in Francia). Una scelta felice. Safin ha giocato come nei suoi giorni migliori, preciso e sicuro nel servizio e rapido nelle conclusioni a rete. Tursunov ha messo a segno 11 aces, nel primo set la coppia russa ha ceduto soltanto un punto nei quattro turni di battuta.
Con una tattica molto accorta, senza affrontare rischi ma aspettando gli errori degli argentini, Safin e Tursunov sono stati sempre in vantaggio, nel secondo set sono andati 3-1 sul servizio di Nalbandian; decisivo nel terzo set il break iniziale, e conclusione facile sul servizio di Tursunov.
All’incontro erano presenti l’ex presidente Eltsin, che aveva seguito anche la finale in Francia, e Diego Maradona che a fine gara s’è congratulato con Safin «è un vero fenomeno». Molto deluso Nalbandian per la prima sconfitta stagionale nel doppio. «Non siamo riusciti a entrare in partita, abbiamo sofferto troppo il loro servizio. Safin era irriconoscibile, trasformato, la sua è stata una magnifica prestazione.»
Ieri: Tursunov.Safin-Nalbandian,Calleri 6-2, 6-3, 6-4.
Oggi: Davydenko-Nalbandian e Safin-Chela.