Da una sagra all’altra, la fiera dei golosi

Francesca Nacini

Chissà dove avrebbe sbattuto Dante, così severo con i golosi, i liguri che si apprestano a vivere questo weekend in provincia di Genova? Non è dato saperlo e forse l'unico giudizio che dovrà subire chi frequenterà le sagre in programma tra il capoluogo, Sori e Bogliasco sarà quello della bilancia, magari lunedì. E sì, perché si sta preparando un fine settimana veramente ipercalorico e sarà dura per tutti resistere alle tentazioni del palato preparate dalle varie pro loco e associazioni.
La prima e obbligata tappa di questa maratona del gusto sarà domani sera: il borgo di San Bernardo a Bogliasco preparerà per tutti abbondanti quantità di tradizionale stoccafisso «alla ligure» da degustare insieme ad altre leccornie per tre giorni. Si proseguirà, poi, domenica in varie località. A Sori, frazione Capreno, cittadini e turisti potranno soddisfare domenica la propria voglia di frutta zuccherina nella tipica «ciliegiata», condita sapientemente con musica dal vivo e balli. A Genova, nell'ambito delle «Giornate del territorio», gli estimatori del trenino di Casella potranno sfruttarne i convogli sempre domenica per degustare specialità alle rose in Valbrevenna o per partecipare al collaudato «Pic Nic» di Sardorella, a base di specialità genovesi fredde offerte nel caratteristico bosco di castagni della località; per entrambe le gite è possibile acquistare la prevendita alla biglietteria di piazza Manin.
Ma la vera festa del palato si terrà nel pomeriggio a Bogliasco in piazza XXVI Aprile: per commemorare il maestro pasticcere Romano Zampriolo verranno offerti favolosi krapfen alla crema a tutti i convenuti. La manifestazione, oltre ad essere un vero e proprio attentato alla linea, sarà anche un’occasione preziosa per offrire il proprio sostegno all’associazione «Fa.Di.Vi. e Oltre» che da anni assiste i disabili e le loro famiglie. Allora, siete ancora convinti di portervi preparare al meglio alla prova bikini?