La sagra della Panonta fa gustoso il pane locale

Domani, 20 agosto, si terrà a Capricchia la XVII sagra della Panonta. Il pane unto nell’olio fritto che, accompagnato da un bicchiere di vino, ha rappresentato uno dei principali alimenti per gli abitanti della zona durante le giornate in campagna e le trasferte lavorative in montagna. Immerso nel verde dei Monti della Laga, Capricchia, è il posto ideale per chi ama la natura e le passeggiate. D’inverno ci vivono appena 12 persone, d’estate, e solo per il mese di agosto, si arriva ad un massimo di 700 persone. In questo periodo l’Associazione Pro Villa Capricchia organizza manifestazioni durante tutto il mese, fino alla prima domenica di settembre, giorno in cui c’è la processione della Madonna dell’Addolorata e la conclusione dell’estate. Secondo il programma della manifestazione del 20 agosto, la sagra verrà preceduta dalla tradizionale fiaccolata che si snoda dal santuario del Sacro Cuore, alle pendici del monte Gorzano, fino al centro del paese.