Saipem spicca il volo

La settimana borsistica si è chiusa in tono minore a Piazza Affari, con gli indici che hanno conservato i livelli di giovedì. Sempre intensi gli scambi, indicati in oltre 5,5 miliardi di controvalore. Sono venute a mancare in Borsa le reazioni alle vicende finanziarie di questi giorni, come il caso di Capitalia, che ha subito una limatura dello 0,5%, nonostante gli scambi intensi e pari al 2% del capitale. La corsa di Deutsche Telekom ha coinvolto la nostra Telecom (più 1,6%), che si è però dimostrata incerta nelle fasi finali. Doppia direzione per i titoli energetici, con correzione finale per Eni (meno 1,1%), nonostante i conti positivi presentati ieri alla comunità finanziaria; non arresta invece la marcia il titolo Saipem (più 3,1%). Chiusura in rialzo per StM (più 2,8%) al traino della quotazione a Parigi; si risvegliano Cir (più 3,3%) ed Enertad (più 2%). Senza freni il rialzo di Ciccolella che anche ieri è cresciuta di un altro 12,7 per cento.