Sala: piano periferie per ritrovare i voti persi dalla sinistra

Trasporti, case e «rigenerazione urbana» Obiettivo è riprendersi i quartieri delusi

Metrò fino a Baggio, 250 milioni per le periferie (compresa la demolizione dei palazzacci di via Lorenteggio 181), reddito di maternità, il primo salone dei libri e la cultura esportata anche nei quartieri. Il sindaco ieri al Base di via Bergognone ha fatto le prove per lo «show» con gli assessori che oggi - 12/12 alle ore 12, ci sarà della scaramanzia sotto - saliranno con lui sul palco per presentare il programma dei prossimi 4 anni, quando stanno per scadere i primi 6 mesi di mandato. Beppe Sala (ieri «cameriere» alla Comunità Nuova di don Rigoldi, nella foto) ha battezzato il piano «Fare Milano» e si concentrerà sulle periferie, anche per recuperare quei consensi che il Pd ha perso.