Sala scommesse chiusa a Fiumicino

Blitz della polizia in una sala scommesse abusiva di Fiumicino, in via Tempio della Fortuna. Sequestrati alcuni (tre) computer e numerose cedoline per le giocate pronte per essere distribuite agli avventori. Puntate minime da tre euro per vincite che arrivavano fino a ottocento volte la posta in palio. Il tutto però avveniva senza la dovuta autorizzazione legale. Per questo gli agenti del commissariato di via Portuense hanno denunciato per gioco clandestino il titolare dell’esercizio e deferito all’autorità giudiziaria per lo steso reato anche uno scommettitore presente al momento del controllo e intento a fare la sua giocata.