Sala torna: «Mai preso un soldo per me in Expo»

Ma la sinistra chiede la verità sull'atto retrodatato. «Dirò alla Procura»

Beppe Sala (non) risponde alle domande dei consiglieri in aula. Il sindaco ha riferito in consiglio comunale sull'iscrizione nel registro degli indagati per l'appalto della Piastra di Expo, ma ha soprattutto criticato la magistratura, ha confessato l'«amarezza» per chi non si sforzo di capire il lavoro fatto per portare a termine i lavori, ma risponderà «prima alla Procura» sulla vicenda della firma su un documento retrodatato. Da sinistra Basilio Rizzo gli aveva chiesto con durezza di «dire la verità». In Procura è rimasta a lungo parcheggiato il caso partito dalla denuncia del titolare della società «Museo del Tempo» che doveva fornire monete e medaglie alla società Expo.