Sala Umberto Camerini: ecco la vita «agra» dei provinciali «inurbati» negli anni ’60

Una storia che q 40 anni è ancora carica d’attualità. Parliamo de «La visita», film di Ettore Scola, Ruggero Maccari e Antonio Pietrangeli, in cui vengono descritti da vicino l’ambiguità, la grettezza, la solitudine, il chiasso che caratterizzavano gli anni ’60. Mali comuni, che rappresentano anche delle piaghe dei tempi attuali, che verranno messi in scena nello spettacolo «La visita», in programma da oggi all’8 febbraio alla Sala Umberto per la regia di Duccio Camerini. «La Visita» parla di alcuni problemi che erano in agenda, ma ancora irrisolti. Problemi che, di fatto, sono ancora qui, sotto gli occhi di tutti. Nella storia Adolfo viene da Roma e Pina vive in provincia. Le tipologie dei due sono riconducibili a ogni «spersonalizzato» cittadino, a qualsiasi ex ragazza di una provincia qualsiasi. La sceneggiatura, insomma, affronta «l’ombra della vita» con mezzi degni della migliore narrativa.