Salari, il taglio delle tasse è difficile

L’annuncio di Romano Prodi arriva nella conferenza stampa di fine anno. Il governo lavora a una «forte operazione fiscale per i salari medio bassi», obbiettivo da raggiungere attraverso l’utilizzo dell’extragettito e la lotta alla evasione, magari armonizzando alla prima aliquota Irpef a livello europeo, portandola dal 23% al 20%. La ricetta del governo accende le perplessità di Confindustria che chiede di battere, invece, su produttività e crescita. E Lamberto Dini promette battaglia in Parlamento: «È ragionevole sapere quali sono le risorse disponibili prima di mettere a repentaglio i conti pubblici. Bisogna pensare anche a ridurre la spesa e rilanciare la crescita. Altrimenti non si risolve il problema».