Saldi in discesa, vince Rocca

Roberto Corsi

Quando Giorgio Rocca vince, anche i negozianti non se la passano male. A spiegare questo interessante intreccio è Giovanni Bagnara proprietario dell’omonimo negozio di sport genovese. Infatti da quando Giorgio Rocca ha vinto consecutivamente cinque gare, Bagnara Sport ha fatto il record di vendite di indumenti sportivi e sciistici. «Il campione italiano,» spiega il proprietario, «ha fatto tornare i genovesi ai tempi di Alberto Tomba, risveglia la loro passione in questo sport, li invoglia ad andare a sciare e a comprare il materiale necessario».
In effetti qualcuno dovrebbe dirlo al diretto interessato per aumentare ancora di più le sue motivazioni e renderlo definitivamente imbattibile, per il bene non solo dello sport italiano ma, a quanto pare, anche dell’economia.
In generale è comunque il clima delle olimpiadi invernali di Torino a rinnovare la voglia di neve dei genovesi che, avvicinandosi il periodo delle settimane bianche, si recano più spesso nel negozio di fiducia a rinnovare, quando serve, la propria attrezzatura. In questo desiderio il cliente è agevolato dai prezzi scontati che vengono fatti dai negozi in questo secondo periodo di saldi. Mentre il primo periodo infatti, è dedicato sopratutto alla vendita di abbigliamento per la città, in questa seconda fase, che dura fino al 19 febbraio, a essere venduta a prezzi favorevoli o favorevolissimi è tutta la parte sciistica. Si parla di sconti che vanno dal 20 al 50 per cento su giacche da vento, sci, scarponi, attacchi e tutte quelle cose, di solito, costosissime che servono per divertirsi alle alte quote.
Questa è un’abitudine assodata anche negli anni scorsi il cui effetto, però, viene non solo ampliato dal campione Rocca e dalle vicine olimpiadi torinesi ma anche dal boom di acquisti che Genova ha vissuto nei saldi di quest’anno. Nonostante che questi siano entrati nel fatidico secondo periodo infatti, il volume di affari continua ad essere raddoppiato rispetto all’anno scorso.
Ad essersi accorta della stagione buona è anche Maddalena Bertolini proprietaria della «Casa dello sport» di via San Vincenzo che, mentre serve tre clienti in contemporanea o quasi, ha anche il tempo di rispondere a qualche domanda. La proprietaria spiega che nonostante vi sia un aumento di vendite rispetto all’anno scorso i saldi durano troppo e risultano dispersivi per la clientela. Secondo la negoziante, infatti, gli sconti dovrebbero durare dieci giorni e invece durano circa un mese e mezzo, nel quale un eventuale cliente ritarda tanto il suo acquisto che poi finisce col non farlo. Un altro problema dei saldi, spiega invece la proprietaria di «Bosco Incantato», sempre in via San Vincenzo, è che sono troppo vicini Natale per cui si finisce col comprare solo in uno dei due periodi invece che in entrambi. Quindi ricapitolando: tanti problemi ma anche tanti clienti, almeno fino a quando Rocca sarà in forma.