Saldo positivo per undici gruppi

Sono soltanto 11 i gruppi che possono vantare una raccolta positiva a due cifre nel primo mese del 2011. Il plotone vede in testa il Gruppo Generali (guidato da Banca Generali) che, con 169,6 milioni di euro, distanzia in gennaio tutti i concorrenti: da JpMorgan am (66,6 milioni) a Soprarno sgr (57,7 milioni), da SSga (State Street Global Advisors) (43,6 milioni) a Deutsche Bank (43,4 milioni), da Mediolanum (40,6 milioni) a Fondaco (29,8 milioni), dalle Poste (29,4 milioni) a Ersel (21,5 milioni), da Banca Popolare di Vicenza (14 milioni) a Etica sgr (13,3 milioni). Male, al contrario, i saldi mensili dei grandi gruppi di emanazione bancaria: Pioneer–Unicredit (meno 733 milioni), Intesa Sanpaolo (meno 680 milioni), Bnp Paribas (meno 538 milioni), Banco Popolare (meno 353 milioni) e Arca (meno 301 milionj). Esordio negativo anche per la neonata Am Holding (Asset Management Holding), nella quale sono confluite le attività delle società di gestione di Montepaschi e di Banca popolare di Milano e cioè i fondi ex Prima Sgr ed ex Anima sgr.