«La Via del sale» arriva in Liguria

Inaugura oggi e dura fino al 30 settembre la sesta edizione de «La Via del Sale», arte contemporanea dalla Langa al mare a cura di Silvana Peira e Nico Orengo.
Una mostra di arte contemporanea che segue un naturale percorso geografico snodandosi per 120 km attraverso quella che era l’antica strada del commercio che portava dalle ruvide colline di Langa al territorio ligure per dare la possibilità, attraverso installazioni artistiche, di scoprire anche bellezze paesaggistiche e testimonianze storico-architettoniche poco conosciute. La mostra lega i paesi del cuneese alla Liguria attraverso opere appositamente concepite in piena armonia con lo spazio circostante. La parte ligure della Via del Sale presenta «Andrea Nisbet sculture e opere a parete» al Castello di Millesimo e, all’isola di Bergeggi, le opere del duo artistico Gral. Gral unisce i due artisti Graziosa Bertagnin e Albano Frediani, entrambi di Vado Ligure: pittrice lei e lui scultore, hanno dato inizio al sodalizio artistico nel 2002 con le prime sculture concepite e realizzate insieme. L'aspetto che caratterizza i loro lavori risiede nel materiale con cui sono plasmati: Gral recupera infatti l'antico procedimento con cui venivano realizzati i pavimenti «alla genovese», che erano composti da un impasto di graniglia di marmo colorato e ciottoli di mare. Graziosa ed Albano impreziosiscono questa tecnica artigianale mescolando gli ingredienti tradizionali con altri elementi, alcuni preziosi - come le pietre dure, i minerali, i fossili e i frammenti di ceramica - altri sorprendenti quanto inaspettati - come le chiavi, le forchette, i piccoli utensili in metallo e una miriade di oggetti diversi.