Sale Bulgari, con Luxottica e St

Piazza Affari ha iniziato la settimana con segno positivo beneficiando, in linea con il resto d’Europa, della notizia che Abu Dhabi ha fornito 10 miliardi di dollari a Dubai per sostenere il debito dell’emirato vicino e aiutarlo a rimborsare il bond islamico Nakheel. L’indice Ftse Mib ha guadagnato l’1,07%, l’AllShares l’1,02%. Acquisti selettivi sulle blue chip, tra cui brilla Bulgari spinta dall’upgrade di Hsbc a «neutral» con target a 5,9. Nel settore lusso bene anche Luxottica che prosegue il rialzo alimentata dal rating «overweight» assegnato da Barclays.
È salita Stm che è stata inserita da Cheuvreux nella Selected List. Bene anche i titoli del cemento Buzzi e Italcementi: su quest’ultima Morgan Stanley ha alzato il giudizio «equal-weight» da «underweight». In rialzo i titoli bancari come Intesa Sanpaolo (+1,08%), Unicredit (+0,77%) e Mediobanca (+1,85%) che erano stati sotto pressione venerdì, e Fiat che ha sfiorato l’1%. Qualche spunto c’è stato sui titoli di piccola e media capitalizzazione. Eems è infatti balzata di quasi il 9% in vista della scadenza di oggi dell’accordo di standstill con le banche finanziatrici. Spicca il balzo di Sogefi (+6,6%), che Mediobanca ha alzato a «outperform» da «neutral» con target a 2.6 euro. Bene anche Amplifon, in crescita del 6,7%, mentre scende Banca Italease (-9,44%), alle prese con l’aumento di capitale i cui diritti scivolano di oltre il 15%. Chiusura positiva per le Borse europe. Londra è terminata in rialzo dell’1,02%, Francoforte dello 0,8% e Parigi dello 0,7%.