Sale Campari tiene Autogrill

Piazza Affari cade ai minimi dal luglio del 2009 scendendo sotto la soglia dei 18mila punti. In una giornata nera, appesantita dalle numerose sospensioni al ribasso, l’indice Ftse Mib ha ceduto il 3,87% a 17.720 (- 3,63% a 18.448 punti l’ Ftse All Share) facendo di Milano il peggiore listino in Europa. Il giudizio negativo di Citigroup sulle banche europee ha pesato su tutti i titoli finanziari. La peggiore è stata Fonsai (-9,19%) seguita dai bancari: Ubi Banca (-7,9%), Mps (-7,8%), Intesa Sanpaolo (-7,8%), Banco Popolare (-7,6%), Bpm (-5,3%) e Unicredit (-4,3%).
Seduta da dimenticare anche per Fiat (-3,77%) e per le Industrial (-3,3%). Male tra gli altri big del listino Telecom (-4,22%), Mediaset (-4,28%), Generali (-3,62%) e Finmeccanica (-2,71%) dopo un tentativo di rimbalzo in mattinata. Tra i pochi titoli che si sono salvati, spiccano Campari (+0,61%) e Autogrill che ha terminato in parità. Poco sotto Tod’s (-0,32%) e Bulgari (-0,08%). Negative anche le altre Borse europee: Parigi -1,78%, Francoforte -2,86%; fa meglio Londra (-0,33%).