Sale Mediaset deboli le banche

Seduta in discesa per Piazza Affari che termina l’ultima giornata della settimana con gli indici in calo. L’indice Ftse Mib è sceso dell’1,02% a 15.946 punti e il Ftse All Share dell’1,06% a 16.853 punti. Banche a marcia indietro in scia all’andamento del settore a livello europeo: maglia nera a Unicredit (-4,5%) nell’ultimo giorno dell’aumento di capitale. Tra gli altri istituti in rosso anche la Bpm (-3,4%) e Mps (-3,3%). Non va bene neanche ai titoli del Lingotto con Fiat che ha perso il 4,2%, le Industrial il 42,5% e le Exor l’1,4%. Tra gli altri industriali debole Pirelli (-2,6%). A muoversi in controtendenza rispetto al listino è Ferragamo, che ha guadagnato il 7,1% dopo la pubblicazione dei conti. Bene nel mercato del lusso anche i titoli Tod’s che sono cresciuti del 2,3%. A restare a galla in una giornata caratterizzata da vendite su tutto il listino ci sono StM (+1,89%), Finmeccanica (+0,84%) e Ansaldo (+1,48%). Rialzi frazionali, infine, per Campari (+0,39%) e Mediaset (+0,35%). Borse europee sotto la parità: Londra cede l’1,07% , Francoforte lo 0,43% e Parigi l’1,32%.