Sale Ti Media con Finmeccanica

Piazza Affari chiude in leggero calo, con l’Ftse Mib in frenata dello 0,13%. Corre il Monte dei Paschi e sale dell’8,08%, dopo il piano di rafforzamento patrimoniale. Bene anche Ubi (+1,57%). Torna intanto in calo Unicredit, che cede l’1,37% nell’ultimo giorno di negoziazione dei diritti. Tra le altre banche, Intesa Sanpaolo guadagna l’1,54% e Bpm lo 0,61%, il Banco Popolare cede lo 0,68%. Tra gli assicurativi, bene anche Fonsai (+2,28%), nonostante il calo dell’azionista Premafin (-2,08%). Unipol, invece, guadagna il 2,94%. Corre il titolo Finmeccanica, con un balzo del 10,3% favorito anche dal superamento di soglie tecniche del titolo. Da Parigi, intanto, l’amministratore delegato di Safran, Jean-Paul Herteman, è tornato sull’ipotesi di una combinazione delle proprie attività con quelle di Avio. Bene Ti Media (+8%), dopo le indiscrezioni sull’ingresso del gruppo Cairo. Atlantia balza del 5,38%: il decreto liberalizzazioni ha escluso l’applicazione di una riforma tariffaria. Snam Rete Gas lascia l’1,39%, Eni cede lo 0,17%. In calo le Borse europee: Londra -0,22%, Francoforte -0,18% e Parigi -0,22 per cento.