Salgono le vendite nel secondo trimestre

Astrazeneca

Si è attestato intorno ai 450 milioni, con un tasso di crescita sostanzialmente in linea con quello del mercato, il fatturato in Italia del gruppo AstraZeneca nei primi mesi dell'anno. Lo ha reso noto la società farmaceutica, precisando che nella seconda metà dell'anno «si attende un rallentamento della crescita per via delle misure di contenimento della spesa introdotte a metà luglio, che andranno ad incidere sui prodotti AstraZeneca in misura maggiore rispetto alla media del mercato». Quanto alla situazione nel mondo, la multinazionale nel secondo trimestre ha aumentato le vendite del 10% rispetto allo stesso periodo del 2005, passando da 6132 a 6625 milioni di dollari. L'utile operativo è aumentato del 30% passando da 1.718 a 2.131 milioni, in cui sono compresi 109 milioni rappresentati dalla plusvalenza su una cessione. L'utile per azione è aumentato del 41%. Nel primo semestre le vendite sono state pari a 12.805 milioni di dollari, in crescita dell'11% rispetto allo stesso periodo del 2005.