Al salone della casa in Fiera brillano già le luci di Natale

Boom di visitatori all’apertura, oltre duemila espositori da 46 Paesi. Festa di colori tra gioielli in vetro di Murano e piaceri della tavola

Michele Perla

Padiglioni affollati e interesse degli operatori alle stelle ieri in Fieramilano, per la prima giornata del «Macef Settembre», Salone internazionale della Casa, la più grande al mondo fra le fiere di beni di consumo. Tutti alla ricerca delle novità per tavola e cucina, decorazione, tessile, accessori, bigiotteria, regali e complementi d´arredo. Novità che la rassegna, in calendario sino a lunedì, non ha lesinato anche grazie al consistente numero di espositori: 2.031 diretti e 235 case, con una forte componente estera, in rappresentanza di 46 Paesi.
La parte del leone spetta alle aziende italiane che espongono prodotti innovativi, frutto di ricerca sui materiali e sui tessuti. Un riconoscimento alla produttività di casa nostra, sintetizzata nel claim della manifestazione «Made in Italian», affidato all’immagine di due giovani donne che scherzano fra loro in un momento di relax, durante una giornata di shopping. Accattivante questo «Macef Settembre», che propone l’oggettistica d’uso comune, quella per la casa, all’insegna del calore domestico, del bello, del pratico. Difficile visitare in una sola giornata tutti i 115mila mq dedicati alle esposizioni. Gli operatori, anche se a malincuore, sono costretti a selezionare i percorsi in funzione dei propri interessi; ma la festa di colori, determinata dall’oggettistica in vetrina, è avvincente e merita sicuramente approfondimento maggiore. Tanto che anche per i prossimi giorni si prevede gran ressa, e non solo di nuovi visitatori.
Come previsto, il padiglione 5 è diventato il luogo obbligato per tutti quanti hanno interesse al mondo della tavola. L’iniziativa proposta dagli organizzatori si chiama «Natale a Shop Village» ed è alla seconda edizione. Si tratta di un importante progetto promozionale pensato e gestito da Assoceramvetro, basato sulle motivazioni e l’attualità della vendita al dettaglio, con l’obiettivo di sottolineare il valore dei prodotti dei settori Casa, Regalo e Art de la Table, anche e soprattutto nella dimensione festosa e tradizionale quale è il Natale. Per la circostanza è stato costruito un vero e proprio villaggio di Natale che ruota intorno alla mostra «Le tavole di Natale» di Casaviva, curata da Marina Carrara. Ha il compito di raccontare - attraverso affascinanti installazioni - tavole natalizie, cucina, decorazioni e tutto ciò che fa della casa il fulcro di una festa intima e interiore. Affollato anche il padiglione dedicato ai bijoux, con i pregiati stand di Antica Murrina di Venezia, che con i suoi gioielli in vetro e la sua oggettistica incanta il visitatore, così come lo stand di Pinetti, azienda bergamasca, dove la passione dei titolari per la carta pregiata, la pelle, il cuoio profumato ed il colore, ha trasformato grazie al designer Matteo Ragni, prodotti di cartoleria, agende, taccuini e set da scrivanie, in vere opere d’arte contemporanea. La rarità è rinvenibile presso lo stand di Paesina Style: bijoux unici realizzati con l’omonima pietra, presente nell’Appennino Toscoemiliano.