Al salone delle due ruote Cutrufo arriva sulla sua Harley

Roma è la città con il più alto numero di motocicli d’Italia e d’Europa. Ai 430mila motocicli che ogni giorno circolano nella capitale se ne aggiungono altri 70mila che provengono dall’hinterland. A fornire i dati è il vicesindaco Mauro Cutrufo, che ieri ha visitato il Motodays, il primo salone delle due ruote alla Nuova Fiera di Roma. «Forse per la prima volta c’è una doverosa attenzione alle esigenze dei motociclisti – ha detto Cutrufo -. Questi garantiscono una migliore circolazione proprio perché scelgono il mezzo a due ruote invece dell’autovettura e per questo vanno aiutati, supportati e ringraziati». Il vicesindaco, giunto al Motodays a bordo della sua Harley, ha visitato diversi stand. Molto interesse ha dimostrato per il «Trike» marcato Harley che permette ai diversamente abili di utilizzare il mezzo a due ruote. «La moto è sinonimo di libertà – ha detto Cutrufo – e questo tipo di veicolo permette di non rinunciarci anche a chi altrimenti non potrebbe usufruirne». Nel suo giro il vicesindaco ha incontrato il tre volte campione del mondo Troy Bayliss e ha visitato, accompagnato dal presidente della Fiera Roberto Bosi, l’area show esterna, 1200 metri di pista tra asfalto e sterrato, la seconda pista del Lazio. «Come amministrazione – ha spiegato Cutrufo – abbiamo già messo in atto diversi interventi a favore delle due ruote come la sostituzione dei cordoli con le meno pericolose borchie. Allo studio c’è anche un progetto di sostituzione dei guard rail, vero pericolo per gli utenti delle due ruote».