Il salotto (quasi) buono

È la vetrina verde della città: e si vede. Le forze dell’ordine non mancano, funzionano anche le colonne dell’Sos. C’è la biblioteca, tensostrutture promettono danze e cucina, anche se a pranzo in agosto restano quasi deserte. All’ombra degli alberi è tutto un giocare a briscola di nonni. Zampillano fontanelle in alternativa a chioschi (non tutti aperti) e al Bar Bianco. Che cosa manca? Qualche cartello in più per segnalare le piante secolari e per esempio la fontana di De Chirico.