Salta la fusione con Verbund: Omv corre in Borsa

Salta la fusione con Verbund, fortemente appoggiata dal governo di Vienna ma osteggiata dall’opposizione, e il titolo Omv schizza in Borsa, guadagnando il 5% (ma durante le contrattazioni aveva sfiorato il 10%). L’affare Omv-Verbund, del valore di undici miliardi di euro, avrebbe dato vita al campione austriaco dell’energia. «La fusione era stata preparata in maniera assolutamente professionale dai due gruppi, ma purtroppo non abbiamo creato le condizioni politiche» ha recriminato l’ad di Omv, Wolfgang Ruttenstorfer. Per fare la fusione era necessario l’ok politico alla discesa dello Stato sotto il 51% in Verbund, che detiene importanti impianti idroelettrici che i social-democratici si sono rifiutati di privatizzare.