Biancheria intima: gli errori comuni da evitare

La biancheria intima aiuta a proteggere le zone più delicate del corpo, ma alcuni errori comuni possono compromettere la salute e provocare infezioni anche gravi

Le donne sono più vulnerabili nella loro igiene intima, per questo è bene non imbattersi in alcuni errori relativi alla biancheria che si usa. In particolare, ce ne sono sei comuni che possono compromettere seriamente la salute, provocando alcune infiammazioni anche gravi: la dottoressa Octavia Cannon ha spiegato alla rivista Seventeen quali sono, così da conoscerli per evitarli.

  • Alcuni lo considerano sexy, ma il perizoma non è la miglior scelta per proteggere una parte delicata come questa, perché può agevolare il trasferimento dell'Escherichia Coli ai genitali. Chi non osa rinunciarvi, dovrebbe usare quelli in cotone e ricordarsi di sostituirli durante la notte;
  • Non cambiare le mutandine dopo la palestra è un grave sbaglio, poiché il sudore accumulato è un terreno fertile per funghi e batteri di ogni genere;
  • Indossare slip di un tessuto diverso dal cotone aumenta il rischio di fastidi e infezioni. Meglio scegliere quelli realizzati in cotone traspirante;
  • Utilizzare la stessa biancheria intima per più di un giorno può causare facilmente problemi. Se non si ha a disposizione nessun indumento pulito nel cassetto, meglio uscire a comprarlo, perché quando sporco può essere un ricettacolo di batteri pericolosi per la salute;
  • Usare mutandine troppo strette, che lasciano segni sulla pelle, aumenta il rischio di infezioni vaginali. Bisognerebbe acquistarle di una taglia confortevole;
  • Lavarle con detersivi profumati è un altro errore comune, poiché i prodotti chimici impiegati a questo scopo potrebbero in realtà irritare le parti intime, dove la pelle è più sensibile.

Per il bene della propria igiene e salute intima, questi dunque i comportamenti da evitare a ogni costo. Inoltre c'è biancheria e biancheria: in base a quanto appreso, è sempre consigliabile acquistare quella in puro cotone.