Caldo, giovedì bollino rosso: a rischio bambini e anziani

Sei città italiane nella morsa del cardo torrido domani: oggi allerta arancione in sedici centri, ecco cosa c'è da aspettarsi nelle prossime ore

Il caldo intenso attanaglierà domani sei città italiane.

Come riporta Adnkronos, il 27 giugno sarà una giornata da bollino rosso a Bolzano, Brescia, Firenze, Perugia, Rieti e Roma. Il livello di allerta in questi centri è 3, il più alto, e indica "condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche". Parola del Ministero della Salute che ha diramato un bollettino sul fenomeno, chiedendo di prestare attenzioni maggiori a determinate categorie di persone.

Nel resto d’Italia non c’è comunque da stare tranquilli neppure oggi: ci sono 16 città che invece presenteranno un livello di allerta 2 e quindi un bollino arancione già nella giornata odierna, cioè Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Frosinone, Latina, Milano, Napoli, Perugia, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo.

I consigli sono abbastanza noti in questi casi, ma non fa male ribadirli. Si dovrebbe evitare di uscire di casa nelle ore più calde, ossia dalle 11 alle 15, ci si dovrebbe idratare il giusto, bevendo acqua fresca ma non ghiacciata ed evitando alcolici e soprattutto superalcolici. Bene frutta e verdura, soprattutto di stagione, che permettono all’organismo di reintegrare vitamine e sali minerali persi con il sudore. Per chi ha la fortuna di essere al mare, vale comunque la pena non esporsi ai raggi solari negli orari eccessivamente caldi: è indicato per tutti, ma soprattutto gli Under 12 e gli Over 60, privilegiare la mattina presto o il tardo pomeriggio per rinfrescarsi sulla battigia.