Colpi di calore: il decalogo per difendersi da Coldiretti-Ixè

Il decalogo di Coldiretti-Ixè contro il caldo e i colpi di calore: ecco i consigli da seguire dentro e fuori casa, senza dimenticare l'alimentazione

Con l'arrivo del mese di luglio, l'estate entra nel vivo: cresce la voglia di sole e mare, ma il calore non sempre è amico di tutti. Per questo lo si deve contrastare sia quando si è al lavoro in città, sia quando ci si trova in villeggiatura per un periodo di relax.

Così Coldiretti-Ixè hanno realizzato un'indagine, da cui è scaturito un decalogo volto a evitare i colpi di calore. Si tratta di una serie di consigli per salvare capra e cavoli: tutelare la propria salute ma, al tempo stesso, senza rinunciare all'agognata tintarella, ovvero l'obiettivo di 3 italiani su 4. Tra le categorie che maggiormente devono essere tutelate ci sono anziani e bambini, ma bisogna ricordare che il caldo non fa distinzioni di nessun tipo.

Il decalogo di Coldiretti-Ixè consiglia di non uscire di casa nelle ore più calde e di usare creme con protezione, occhiali da sole e cappelli. Meglio vestirsi con abiti leggeri e preferire il cotone ai tessuti sintetici, perché assorbe meglio il sudore e consente la traspirazione. Bisogna andare leggeri anche col trucco ed evitare il profumo, a meno che non si tratti di essenze naturali.

In casa propria, se non si è dotati di climatizzazione o ventilazione, meglio tenere tapparelle e persiane chiuse in base all'esposizione solare. Le finestre devono essere comunque aperte, ma preferibilmente nelle ore più fresche. Sono consigliati bagni e docce frequenti, con acqua tiepida, mentre per viso e braccia si può ricorrere all'acqua fresca. Meglio non lavorare all'aperto e nelle ore più calde e, inoltre, non lasciare mai persone o animali nella propria automobile parcheggiata, ricordandosi di aprire sempre finestrini e sportelli prima di ripartire.

Gli ultimi consigli di Coldiretti-Ixè riguardano l'alimentazione: niente cibi con sodio in eccesso, niente curry, pepe, paprika, eccesso di sale, salatini e piatti a base di dado da cucina. Meglio bere acqua, succhi e centrifugati fatti in casa. Tra gli alimenti preferibili ci sono frutta e verdura che contengono acqua, vitamine e sali minerali. Tra i più gettonati carote, radicchi, albicocche, meloni, pesche e ciliegie. Cibi che, tra l'altro, sono fonti di vitamina A e carotenoidi, quindi aiutano l'abbronzatura.