Una dieta ricca di proteine animali fa male alla salute

Una dieta ricca di proteine animali è dannosa per il nostro organismo. Aumenta il rischio di morte prematura dovuta a malattie cardiache e cancro al colon. È ciò che dimostra una recente ricerca condotta dall’Università della Finlandia Orientale

Una dieta ricca di proteine animali non fa per niente bene al proprio stato di salute.

È ciò che sostiene una recente ricerca condotta dall’Università della Finlandia Orientale. L’accurato studio, pubblicato sulla rivista scientifica American Journal of Clinical Nutrition, è stato effettuato su un campione di uomini che prediligevano una dieta ricca di proteine animali. Questi uomini consumavano quotidianamente carne rossa, salumi e carni lavorate. Ne è emerso che ne mangiavano circa duecento grammi al giorno. A causa di questa nociva abitudine, nell’arco di venti anni il loro rischio di morte è aumentato del 23% rispetto a chi seguiva una dieta più sana ed equilibrata. Per dieta sana si intende un consumo costante di frutta e verdura e solo 100 grammi di carne al giorno.

In una dieta ricca di proteine animali il consumo di carne rossa è quello che provoca numerosi danni alla salute del nostro organismo. Un elevato consumo di insaccati, salumi e carni lavorate, infatti, provoca malattie gravi come il diabete di tipo 2, numerosi disturbi cardiaci e cancro al colon. La carne rossa risulta addirittura dannosa quando fumare 20 sigarette al giorno. Era quanto suggeriva uno studio dell’Università dalla California del Sud e pubblicato sulla rivista scientifica Cell.

Non tutte le proteine hanno lo stesso effetto sul nostro organismo. È bene che la gente acquisisca consapevolezza di ciò. Per esempio, le proteine contenute in alcuni cereali come i legumi o nel pesce azzurro apportano numerosi benefici all’organismo. Una dieta ricca di proteine animali è particolarmente dannosa nel periodo di crescita di un individuo che ha bisogno di integrare la propria alimentazione quotidiana con le vitamine, i minerali e i carboidrati. In un bambino, in fase di crescita, infatti, l’abuso di proteine di origine animale favorisce il sovrappeso e l’obesità.