Mou verso l'addio al Chelsea Ancelotti e Conte per i Blues

Jose Mourinho è ormai ad un passo dall'esonero da parte del Chelsea dopo la sconfitta interna subita ieri per 3-1 contro il Liverpool e un 15° posto in campionato che inizia a far temere il peggio

Jose Mourinho è ormai ad un passo dall'esonero da parte del Chelsea dopo la sconfitta interna subita ieri per 3-1 contro il Liverpool e un 15° posto in campionato che inizia a far temere il peggio. Secondo quanto scrive oggi il Daily Mirror, il patron dei Blues Roman Abramovich avrebbe ormai deciso di voltare pagina. Secondo fonti dal Portogallo, l'esonero dello Special One è solo questione di ore e Mourinho già mercoledì potrebbe non essere più sulla panchina del Chelsea per il match di Champions League contro la Dinamo Kiev. Il problema sarà trovare un accordo economico tra le parti, visto che l'ex tecnico dell'Inter lo scorso agosto ha rinnovato per altri quattro anni con un ingaggio superiore ai 13 milioni di euro.

Sempre secondo la stampa britannica, però, nel contratto dello Special One ci sarebbe una clausola secondo cui in caso di risoluzione avrebbe diritto come buonauscita 'solo' all'equivalente di un anno di stipendio. In Inghilterra, intanto, impazza il toto-nomi su chi sarà il prossimo allenatore del Chelsea. Quasi certamente verrà ingaggiato un tecnico ad interim fino alla fine della stagione, poi per l'anno prossimo i favoriti sono Pep Guardiola (in scadenza con il Bayern) e Diego Simeone. Tra i candidati ci sono però anche Carlo Ancelotti e Guus Hiddink che già in passato hanno guidato i Blues, l'olandese Ronald Koeman che sta facendo benissimo con il Southampton o l'affascinante promozione di John Terry da capitano a manager. Nella lista di nomi è
spuntato, infine, anche quello di Antonio Conte. L'attuale ct della Nazionale non è un mistero che gradirebbe una avventura all'estero e quale occasione migliore di un top club come il Chelsea dopo gli Europei con l'Italia?

Commenti

robylella

Dom, 01/11/2015 - 18:10

A chi darà la colpa questa volta della sconfitta che la massaggiatrice non c'è più ....