Naso: ecco perché è necessario curarlo

Il naso, parte fondamentale del corpo umano, è un filtro importantissimo che permette all'aria di immetteri nei polmoni con la giusta temperatura

Amato e odiato per la sua forma, il naso è in realtà un filtro naturale importante per la salute del corpo umano. Immette in circolo circa quindicimila litri d'aria al giorno, filtrandola adeguatamente, sterilizzandola, umidificandola e modificandone la temperatura, affinché bronchi e polmoni possano riceverla senza traumi. Regolatore e guardiano del sistema respiratorio, è l'organo che, più di tutti, subisce l'esposizione ai cambi d stagione, ma anche agli allergeni, allo smog, a virus, batteri e al fumo. Curarne la salute è un imperativo, così da giungere senza problemi verso la stagione invernale, specialmente se è stata effettuata un'operazione di disintossicazione grazie all'esposizione estiva all'aria di mare o di montagna. Questa depurazione ha permesso al sistema immunitario di aumentare le sue difese e la sua operatività: per allontanare lo spettro del raffreddore e delle riniti, è importante averne cura mantenendone inalterata l'idratazione.

  • Lavaggio: detergere il naso con prodotti specifi per il suo lavaggio è un modo corretto per allontanare virus e batteri, una pratica affrontata sia dai grandi che dai piccini. Il procedimento può risultare utile anche durante il raffreddore, perché la mucosa sotto attacco lavora meno e il lavaggio può sostenerla nella fase di pulizia;
  • Prodotti: meglio utilizzare soluzioni fisiologiche già pronte, e facilmente acquistabili, contenenti acque termali o acque di mare del tutto sterilizzate. Si può preparare anche un rimedio casalingo mescolando in acqua calda un cucchiaino di sale e uno di bicarbonato, da sciogliere adeguatamente lasciando raffreddare prima dell'utilizzo;
  • Periodo di pausa: le narici funzionano spesso alternandosi, in questo modo durante la pausa fisiologica la narice ha tempo di ripulirsi e decontaminarsi da sola. Un ciclo che è importante rispettare senza aggredire con prodotti troppo forti;
  • Decongestionanti: spray nasali, decongestionanti sono una serie di prodotti di cui spesso di abusa e che, se utilizzati insieme, possono interrompere il naturale ciclo delle cavità nasali portando a riniti e raffreddori. Meglio spruzzare una sola narice così da permettergli di risanarsim mentre l'altra procede nel suo operato quotidiano;
  • Utilizzo: importante impiegare i decongestionati nasali nel modo giusto e per un tempo limitato, inserendo il beccuccio con cautela per non traumatizzare le mucose nasali;
  • Valutazione: è necessario comprendere la condizione di salute del naso, se colpito da raffreddore o da sinusite, ovvero un'infiammazione dei seni paranasali, cioè le cavità collocate nel cranio attorno al naso. Quando vi è ristagno di muco i germi impongono uno stato infiammatorio, con secrezioni, mal di testa e mal di occhi;
  • Polipi nasali: un eccesso di sinusiti può infimmare la mucosa interna del naso favorendo la formazione di polipi nasali, ovvero piccoli noduli che corrompono le capacità respiratore, creando ostruzione e favorendo mal di testa e russamento. Meglio far valutare la situazione al medico di famiglia che potrà suggerire la cura più adatta.