Pane integrale, alleato prezioso contro il diabete

Il consumo di pane prodotto con segale e frumento è una valida alternativa al pane bianco. Uno studio finlandese dimostra quanto il pane integrale sia efficace nel contrastare il rischio di diabete e malattie cardiovascolari

Il pane integrale realizzato con frumento e segale è una valida alternativa al pane bianco. È stato dimostrato scientificamente che un’alimentazione basata su esso contrasti il rischio di diabete e malattie cardiovascolari. Il pane integrale è ricco di vitamine, fibre e minerali. Questi sono elementi di vitale importanza per la salute del nostro organismo.

È finlandese il primo studio che spiega quanto il consumo di fibre derivanti dal frumento e dalla segale allontanino il diabete. Il pane integrale è inoltre in grado di abbassare i livelli di serotonina nel sangue. Questo ormone, oltre ad influenzare l’umore, svolge un’azione di regolazione dell’attività digestiva del nostro organismo.

Lo studio scientifico dettagliato è stato recentemente pubblicato sulla rivista scientifica American Journal of Clinical Nutrition. Il team di ricercatori finlandesi ha esaminato il consumo di pane da parte di due gruppi ben distinti di partecipanti volontari. Al primo gruppo è stato chiesto di consumare in quattro settimane dalle sei alle dieci fette di pane bianco. Il secondo gruppo, invece doveva mangiare la stessa quantità di pane ma integrale nello stesso arco di tempo.

Alla fine delle quattro settimane, tramite un prelievo di sangue dei partecipanti, è emerso che c’era stata una notevole riduzione di serotonina nel sangue di chi aveva mangiato pane integrale. In una seconda parte dello studio in questione, i ricercatori hanno sottoposto al medesimo esperimento i topi di laboratorio. Hanno ottenuto i medesimi risultati.

Il consumo di pane integrale, oltre ad agire sulla concentrazione di serotonina nel sangue, riduce i livelli di taurina, glicerofosfocolina e di due glicerofosfolipidi endogeni, responsabili del diabete di tipo 2. Il merito di questa azione positiva del pane integrale prodotto con segale e frumento, lo si deve alle sostanze bioattive in esso contenute. Esse producono metaboliti preziosi in grado di migliorare la funzione digestiva del nostro organismo.