Le parti del corpo che ci dimentichiamo di lavare

Esistono alcune parti del corpo che vengono perennemente dimenticate durante la pulizie e l'igiene quotidiani: ecco quali sono e perché sono importanti

Una dimenticanza non voluta che può portare alla proliferazione di batteri, nonostante l'igiene costante del corpo e la pulizia quotidiana. Esistono parti del proprio corpo che vengono accidentalmente dimenticate durante la routine di lavaggio e questo permette la formazione di batteri, anche potenzialmente dannosi per la salute.

  • Lingua: lavare i denti accuratamente e spesso non basta per ottenere un cavo orale perfetto, anche la lingua richiede una pulizia quotidiana, così da impedire la formazione di batteri, il relativo alito cattivo e infezioni dentali. Potrebbe bastare passare il nettalingua, lo spazzolino sulla parte stessa e risciacqui costanti con il colluttorio;
  • Ombelico: la sua conformazione spesso concava permette la proliferazione dei batteri, è bene detergere la parte regolarmente con un batuffolo intriso di acqua e sapone o alcool, in particolare se si indossano orecchini e piercing;
  • Orecchie: la parte posteriore delle orecchie è un luogo ricco di ghiandole sebacee, ideale per i batteri e le infezioni, per questo è bene non dimenticarla durante la pulizia quotidiana;
  • Unghie: un lavaggio accurato delle mani non deve escludere la parte inferiore delle unghie, luogo preferito dei batteri in particolare dopo aver toccato cibi o luoghi poco puliti. Uno spazzolino potrebbe rimuovere la sporcizia, ma anche un batuffolo immerso in acqua calda, nonché sapone da strofinare sotto le stesse;
  • Cuioio cappelluto: lavare i capelli non basta, è indispensabile massaggiare e pulire anche il cuoio cappelluto, luogo dove si formano cellule morte, quindi forfora e irritazioni. Un massaggio quotidiano con acqua tiepida può agevolare la pulizia della testa;
  • Piedi: la parte inferiore dei piedi, ovvero la pianta, è il luogo più amato dai batteri Staph. aureus e Tinea pedis, è importante lavare accuratamente la parte rimuovendo la pelle secca con una pietra pomice.
  • Collo: zona delicata nonché molto umida e calda, che favorisce la sudorazione e quindi la formazione di acari e batteri, per questo è bene pulirla sempre e asciugarla con un panno morbido e pulito;
  • Inguine: solitamente nascosta dagli abiti, la sua particolare conformazione fisica incentiva il surriscaldamento della pelle con relativa formazione di odori sgradevoli e infezioni. È una parte delicata che va trattata con cura e con prodotti specifici, per una detersione completa in particolare dopo l'attività sportiva;
  • Schiena: lasciare che l'acqua della doccia scorra sulla pelle non serve per un'igiene completa, è importante detergere la schiena con spugne e spazzole apposite così da esfoliare la cute e rimuovere sebo e pelle morta;
  • Gomiti: zona delicata e sempre a contatto con ogni superficie, è importante detergerla ogni giorno e ammorbidire la cute secca con creme idratanti.
Commenti

Tommaso_ve

Gio, 06/09/2018 - 14:10

Che dire... un altro articolo copiato da chissà dove. A dire il vero mi sembra molto British style. Lì sì che la non igiene del copro è una vera arte.