Pronto soccorso a rischio collasso: registrati 2800 accessi ogni ora

Pronto soccorso sempre in affanno: si registrano ogni ora circa 2800 accessi, complice la scarsità di medici di base e strutture

I pronto soccorso rischiano il collasso. Sono sempre di più gli italiani che scelgono di sobbarcarsi le lunghe ore di attesa pur di risolvere un problema che considerano urgente. E il motivo risiederebbe nel fatto che i medici di base e di strutture scarseggiano. Come rileva un rapporto sul sistema sanitario italiano di Eurispes e Enpam, ogni anno un italiano su tre si è recato al pronto soccorso. Il dato è abnorme e rischia di portare il sistema al collasso.

Negli 844 pronto soccorso presenti sul territorio nazionale, ogni ora si registrano circa 2800 accessi. In totale si registrano dunque 24 milioni di visite ogni anno, il che signfica che circa un italiano su tre ci va almeno una volta all'anno, per rispondere a situazioni spesso targate sotto il codice verde. Questo provoca naturalmente "il crearsi di situazioni di affollamento che costringono il paziente a sostare nei corridoi o nelle sale d'attesa prima di poter accedere ai reparti, una volta che si sia liberato l'agognato posto letto". Inoltre, "l'eccessivo ricorso ai pronto soccorso genera paradossali aree di criticità in relazione agli spazi e alle dotazioni propri". In generale, poi, l'attesa per accedere al reparto va dalle 24 alle 72 ore.

Complice di questo dato allarmante è anche il fatto che l'Italia investe solo il 14,1% della spesa pubblica per mantenere il proprio sistema sanitario, ovvero l'1,1% in meno rispetto alla media europea. In generale, si tratta del 7% del pil. Il paese che investe invece la quota più alta è l'Irlanda, che spende il 19,3%.

Commenti

ingenuo39

Lun, 18/12/2017 - 14:58

Se parliamo di "Italiani" ai pronto soccorso, bisognerebbe essere un attimo piu precisi. Nelle statistiche bisognerebbe distinguere gli Italiani dagli altri, magari non aventi diritto o non Italiani, comunque bisognosi di assistenza. In questo ultimo caso la colpa dei disservizi non è la carenza dei medici di base, ma la incapacita dei nostri governanti a risolvere il problema, dimenticando che quando si prendono le decisioni non si puo accontentare tutti mentre se non si prendono si scontenta tutti loro hanno scelto la seconda soluzione.Di questo, cerchiamo di ricordarci alle prossime elezioni.

silvano45

Lun, 18/12/2017 - 15:39

I nostri incapaci e inetti politici dovrebbero passare qualche ora in uno dei moltissimi pronto soccorso o in un ambulatorio dei medici di base invece di crogiolarsi in stupide discussioni nei vari programmi televisivi farebbe loro molto bene!

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 18/12/2017 - 16:45

Quanto scrive l'amico ingenuo 14e58 e la SACROSANTA verita, cara Aurora Vigne, prova a farti un "giretto" in qualche pronto soccorso e ti STUPIRAI!!! SOLO RISORSEEEEE!! AMEN.

Tarantasio

Lun, 18/12/2017 - 16:59

ho dovuto ricorrere al pronto soccorso... di italiani nativi ce n'erano due su dieci... ciao

uberalles

Lun, 18/12/2017 - 17:19

Qualche mese fa h dovuto richiedere un'ecografia ed una radiografia. Mentre la radio è stata disponibile in pochi giorni, l'eco, intasata dalle africane, magrebine, albanesi etc. in stato interessante ha richiesto quasi quattro mesi di attesa. Chiaro? Addirittura ho conosciuta un'albanese che vive in Italia: ha alloggiato una cognata residente a Valona a casa sua per farla partorire in Italia, poi è tornata oltremare con il pargoletto. Servono altre spiegazioni?

carpa1

Lun, 18/12/2017 - 17:49

E ci credo che scoppiano! Dimensionati per i cittadini italiani, sono diventati il refugium peccatorum di tutta l'Africa, e non solo. Il problema è che di soldi, per renderli più capienti, non ce ne sono ma di clandestini siamo pieni e continuano ad arrivare avvertiti dai tam tam della sinistra che fornisce loro pure il passaggio gratuito.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 18/12/2017 - 17:52

Sig.ra Vigne,faccia un giro nei "pronto soccorso",per constatare il numero "ENORME" di "risorse"(legali,non legali,etc.etc.)....!!!Questo è il problema!!!

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 18/12/2017 - 18:03

L'utima volta che ho portato mia madre al pronto soccorso per crisi ipogicemica era pieno di risorse con male ad un callo a farsi curare subito e gratis.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 18/12/2017 - 18:37

Senza i diversamente italici sarebbe normale. E ci dicono pure che fanno aumentare il pil, ma stranamente non pagano mai niente, neppure le loro pensioni.

umbertoleoni

Lun, 18/12/2017 - 20:41

che dire ? Gli italiani che usano il cervello, hanno gia' dato le dovute risposte a questa tragedia ! Ma il dramma e'che non solo i pronto soccorso sono intasati da extracomunitari e clandestini, ma anche gli altri reparti dei vari nostrani nosocomi ! ADDIRITTURA LA REGIONE EMILIA ROMAGNA, AVEVA AFFISSO DAPPERTUTTO, DEI MANIFESTINI CHE INVITAVANO I CLANDESTINI A RICORRERE ALLE CURE ...PERCHÉ' CHE "I CONTRIBUENTI" NON LI AVREBBERO ABBANDONATI !

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 18/12/2017 - 21:58

....per non parlare degli assalti ai medici da parte delle risorse baldraccate

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 19/12/2017 - 11:36

@Leonida55:certo,non pagano niente,nemmeno di tasse.Se "qualcuno" facesse un'inchiesta,sulle tasse pagate dalle "attività" gestite da TUTTI(Cinesi,Indiani,Pakistani,Marocchini,Tunisini,Africani vari,etc.etc.) i "diversamente Italiani" insomma,si vedrebbe subito che tutta questa "bonanza" accogliente,ha come unico scopo,l'assicurarsi da parte di PD,M5S,SEL,alfaniani e soci di merendine varie,qualche milionata di voti freschi!!