Quattro consigli pratici per evitare l'influenza

Tra dicembre è marzo il picco della malattia. Per proteggersi bastano pochi accorgimenti e un po' di attenzione

L'inizio atipico di questo inverno, con temperature autunnali e al di sopra della media, ci ha fatto dimenticare per un po' che questo è il periodo in cui ci si ammala di più di influenza.

Con l'arrivo del tipico freddo di questa stagione però, oltre alla neve, è tornata anche l'attenzione per prevenire questa malattia respiratoria, dovuta all'infezione causata dai virus influenzali.

Febbre, brividi, dolori ossei e muscolari, mal di testa, tosse, raffreddore e mal di gola sono tutti sintomi dell'influenza, alla quale si può scampare seguendo questi pratici consigli.

1. Vaccinarsi. La vaccinazione rimane il miglior modo per proteggersi dai virus influenzali ed è raccomandata in particolar modo per chi ha superato i 65 anni di età, per chi soffre di insufficienza renale, i cardiopatici e gli ipertesi.

2. Igiene. Anche se più comunemente la trasmissione del virus avviene per aerea tramite la tosse o gli starnuti, non dimentichiamo che le secrezioni respiratorie (saliva e muco) possono venire a contatto delle nostre mani. Per questo motivo, è raccomandabile sempre, ma soprattutto in questo periodo, lavare accuratamente le mani, strofinando per bene palmi, dorsi e dita.

3. Alimentazione. Rafforzare le difese immunitarie attraverso la nostra dieta alimentare è molto semplice. Basta assumere frutta e verdura ricchi di sali minerali e vitamine. Inoltre è opportuno mantenere lp'abitudine di bere almeno due litri di acqua al giorno, preferendo bevande calde.

4. Proteggersi dal freddo. Il freddo favorisce l'instaurarsi dei sintomi influenzali. Vestirsi in maniera appropriata quando si esce e mantenere la temperatura delle nostre case tra i 18° e i 21° (evitando che l'aria dei locali diventi troppo secca) sono degli accorgimenti che vi proteggeranno dalla possibilità di ammalarvi.