In Veneto le radiografie ora si fanno a domicilio

"Cure sempre più a casa e sempre meno, quando possibile, in ospedale", è l'obiettivo del governatore del Veneto, particolarmente attento al settore sanitario

Se il Veneto è la regione italiana più "in salute", buona parte del merito va al governatore Luca Zaia, particolarmente attento al settore sanitario.

L'ultima importantissima novità, annunciata dal presidente leghista presso l'ospedale di Cittadella, riguarda il servizio di radiologia domiciliare, nonché l'esecuzione di radiografie direttamente a casa del paziente. "Cure sempre più a domicilio e sempre meno, quando possibile, in ospedale, reparti con tecnologie di ultima generazione, impianti moderni che consumano poco e rispettano l'ambiente per dare tutta l'energia che serve per muovere un gigante come un ospedale - ha dichiarato Zaia - sono tre aspetti fondamentali delle politiche di salute e di appropriatezza della spesa in Veneto, che realizzano alcune parti significative del nuovo Piano Sociosanitario Regionale.

"Con la radiologia a domicilio - ha aggiunto l'ex ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali - Cittadella indica la strada a tutto il Veneto e inizia a percorrere l'ultimo chilometro: quello che separa le cure e la diagnostica dell'ospedale dal malato a casa sua in caso sia impossibilitato a spostarsi". Un'iniziativa che faciliterà la vita di molti veneti e speriamo, più in generale, di tutti quegli italiani alle prese non solo con problemi di salute, ma anche con i disagi creati dalle cliniche di altre regioni non ancora all'altezza delle strutture venete.

Commenti
Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 30/11/2015 - 13:07

Meno male che Zaia c'è , unico appunto è che le sale raggi hanno le pareti schermate , quindi per farle a casa dovremmo rifare la casa.

Luci60

Ven, 11/12/2015 - 17:31

le regioni leghiste sono il top le migliori al mondo