La scienza dà la ricetta del sonno perfetto: "Avete sempre sbagliato tutto"

Gli scienziati hanno scoperto che l'uomo dorme nel modo scorretto dagli anni Venti. Con questi consigli potrete finalmente trovare il riposo perfetto

Alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che dagli anni Venti la maggior parte della popolazione mondiale dorme in modo sbagliato.

Il corpo umano è stato creato con "regole" precise che con il tempo sono state sostituite. Anche il sonno ha spazi di tempo ben definiti. Infatti, secondo gli esperti l'uomo dovrebbe dormire quattro ore, poi svegliarsi e poi tornare a dormire per altre quattro ore. Dormire otto ore di fila, invece, non fa riposare completamente il corpo e lo stress viene accumulato.

Il naturale ciclo del sonno è stato interrotto con lo sviluppo della vita notturna. Dagli anni Venti, le luci e il divertimento hanno cambiato, in peggio, le abitudini naturali dell'organismo umano. Il classico consiglio degli esperti di dormire otto ore è corretto, ma è bene precisare che in mezzo deve esserci una pausa. In questo modo, il corpo può "raccogliere" tutto lo stress e nelle quattro ore successive lo espellerà completamente.

Gli esperti raccomandano anche di fare attività creative durante la pausa. "Questo è il momento migliore per elaborare idee originali. Disegnate, pensate, scrive, ma non dormite nè state fermi" - concludono gli scienziati. Secondo Russel Foster, professore di neuroscienza a Oxford, il 30% dei problemi di salute negli uomini sono causati dal sonno gestito in modo sbagliato. Allora, cosa aspettate? Mettete in pratica i consigli della scienza, solo in questo modo ritroverete il riposo perfetto.