Lo studio: ecco le dieci frasi da non dire mai al proprio partner

Gli esperti matrimoniali hanno spiegato che molte coppie litigano per alcune frasi. Concordatamente, hanno scritto un decalogo da evitare se si vuole salvare il rapporto

Non volete litigare con il vostro partner? Ecco, evitate di pronunciare queste frasi. Spesso una parola di troppo o al posto sbagliato genera seri problemi di coppia.

È bene sapere cosa dire nel momento giusto. Molte coppie discutono inutilmente per alcune frasi pronunciate ingenuamente da uno dei due partner. Spesso si litiga davvero per cose futili, per incomprensioni e per interpretazioni sbagliate. Alcuni terapisti matrimoniali e altri esperti del ramo hanno studiato per diverso questi problemi e discussioni tanto da essere in grado di costruire un decalogo delle frasi più letali per un rapporto.

Ecco le dieci frasi da cassare dal proprio vocabolario se si vuole continuare ad avere un compagno.

1 - "Non lavi mai i piatti. Li lasci sempre nel lavandino". I piatti potrebbero essere sostituiti da qualsiasi altro prodotto, ma il concetto non cambia. Qualunque generalizzazioni dal tono accusatorio come "mai" e "sempre" tende a concludersi invariabilmente nello stesso modo: con voi e il vostro ragazzo ingaggiati in una discussione ingigantita.

2 - "Parli esattamente come tua madre". Quando si discute, restate sul tema oggetto della discussione e limitatevi a concentrarvi su voi due. Introdurre paragoni maligni coi propri suoceri è ingiusto e non rappresenta che una manovra diversiva rispetto a quelli che sono i propri problemi.

3 - "Pensi di essere migliore di tutti gli altri". Non mettete mai parole in bocca o in questo caso nei pensieri del vostro partner. Non c’è modo di sapere che cosa stia pensando qualcuno, o sentendo dentro di sé, per cui le vostre supposizioni limitatevi a tenervele per voi.

4- "Secondo te sono ingrassata?". Le domande sul peso o sui cambiamenti nell’aspetto sono "le più antiche bombe a mano del copione matrimoniale" spiega una psicologa.

5 - "Ma per caso hai messo su qualche chilo?". I commenti bruschi e critici al proprio coniuge riguardo al suo aspetto sono altrettanto inappropriati.

6 - "Sei un pessimo genitore, amante, non porti i soldi a casa…". Le frecciate mirate a denigrare i ruoli familiari o lavorativi del proprio coniuge risultano particolarmente crudeli.

7 - "Bleah, non sopporto quando lo fai" (detto davanti ad amici o familiari). Sminuire il proprio coniuge di fronte agli altri è una cosa assolutamente da non fare in un rapporto perché significa spingere le altre persone contro il vostro coniuge.

8 - "Praticamente non lo conosco nemmeno — ci lavoro soltanto". A un certo punto nel corso del vostro matrimonio sarà quasi inevitabile che voi o il vostro partner finiate per sviluppare una piccola, innocente cotta per qualcuno. Se mai dovesse accadere, siate onesti. Non cercate di spazzarla sotto il tappeto con una frase che minimizzi i vostri sentimenti.

9 - "Ma non è così che ti devi sentire". Non c’è niente che sminuisca di più dell’andare a spiegare al proprio coniuge che cosa lui dovrebbe provare, o non provare, in un qualsiasi contesto.

10 - "Non restare in piedi ad aspettarmi". Quest’indicazione apparentemente innocua sta a significare che non andrete a letto nello stesso momento, un’abitudine che può risultare dannosa per il vostro rapporto.