Sushi: falso alleato della dieta dimagrante

Si pensa che il sushi sia ipocalorico e salutare. La dietista Rachel Beller ha sfatato questo falso mito dimostrando quanto questo cibo contenga calorie, sale e conservanti non salutari

Il sushi è tutt’altro che un piatto alleato della dieta dimagrante.

Contiene circa 1000 calorie e fa ingrassare quanto una pizza. Moti pensano che sia ipocalorico e sano ma non ha nulla da invidiare ai junk food. A lanciare l’allarme è uno studio della dietista inglese Rachel Beller in cui dimostra che questo cibo è ricco di carboidrati e sale. Ha poco contenuto di pesce, alghe e verdure come tanto si crede. Un sushi roll contiene dalle 290 alle 350 calorie, quanto due fette e mezzo di pane.

Il principale colpevole è il riso, non bollito in acqua e insaporito con aceto di riso. Quest’ultimo ingrediente lo rende ricco di carboidrati e zuccheri. Quanto al pesce contenuto nel sushi roll, spesso si tratta solo di polpa di granchio. In tutto il pesce contenuto ammonta solo a 5 grammi di pesce. Una vera e autentica porzione di sushi roll dovrebbe contenere 140 grammi di pesce. Alga, avocado e cetrioli sono quasi inesistenti. Ad abbondare è invece il sale, messo più del necessario.

La dietista fornisce degli utili consigli a chi non vuole assolutamente rinunciare al consumo di questo cibo giapponese. Negli ultimi anni anche in Italia è diventato una sorta di trend al quale pochi riescono a sottrarsi. Ne sono testimonianza i numerosi ristoranti giapponesi con formula “you can eat” che sono largamente diffusi in tante città italiane, da Nord a Sud.

Ecco i suggerimenti dell’esperta per non lasciarsi ingannare e ingrassare inconsapevolmente:

Preferire il sashimi: solo così gusterete il puro pesce crudo senza riso, ricco di proteine, grassi omega 3 e minerali;

– Non alla la salsa di soia: non condite il sushi con questa salsina. Ricca di sodio e conservanti. In 100 grammi ci sono quasi 6 grammi di sodio che equivalgono a 14,3 grammi di sale cioè circa 10 volte la razione giornaliera consigliata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità;

Evitare la zuppa di miso: anch’essa troppo salata per la salute;

Mangiare frutta fresca: dopo aver consumato il sushi mangiate frutta fresca di stagione. Vi aiuterà a placare il senso di fame rimanente.