Tumori, la scoperta italiana: proteina protegge dal cancro al seno

Uno studio a maggioranza italiana ha scoperto un meccanismo in grado di opporsi alla progressione della malattia e alle metastasi

Si tratta di un meccanismo che protegge dai tumori al seno. A scoprirlo è stato uno studio a maggioranza italiana, coordinato dalla professoressa Paola Defilippi, del Dipartimento di biotecnologie molecolari e Scienze della salute dell'università di Torino. Una scoperta che potrebbe rivoluzionare la lotta contro il cancro che colpisce milioni di donne.

La lotta ai tumori al seno

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista 'Nature Communication'. I ricercatori della Defilippi hanno scoperto una proteina che protegge dal cancro, ma soprattutto il meccanismo con cui questa proteina "si oppone" alla progressione della malattia. Se non può sconfiggerlo del tutto, può almeno fermarne l'avanzata. Salvando la vita a chi ne rimane colpita. Una donna su sette, infatti, contrae in media un tumore mammario: un 20% dei casi circa è caratterizzato da una eccessiva quantità della proteina Erbb2, anche nota come Her2. È un oncogene poiché è responsabile della proliferazione delle cellule in modo non controllato: in questo modo non solo sostiene la proliferazione delle cellule tumorali, ma le aiuta a "migrare" per il corpo, generando metastasi negli altri organi.

In sostanza i ricercatori hanno trovato un meccanismo in grado da proteggere dagli effetti dannosi di Erbb2: il fulcro è la presenza della proteina p140Cap, espressa in circa il 50% delle pazienti di tumore Erbb2. Il restante 50% delle donne, però, non viluppa questa proteina in grando di bloccare la progressione dei tumori. La scoperta dell'equipe italiana servità a mettere a punto di nuove terapie per le pazienti che non esprimono la proteina p140Cap e che sono soggette a patologie più aggressive.

Commenti
Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 18/03/2017 - 17:47

Fortunatamente stavolta avete evitato titoli enfatici e fuorvianti come quel disgustoso "Trovato il vaccino contro i tumori" del giugno 2016.

aredo

Sab, 18/03/2017 - 20:36

Ennesima ricerca fasulla che non porterà a nulla. Sono anni ed anni che rubano miliardi di dollari/euro in tutto il mondo con ricerche false. Fantomatiche promesse di farmaci miracolosi entro 10-15 anni "per i rigorosi test" e tutte le vaccate che si inventano! Sicuramente le case farmaceutiche mafiosissime hanno la cura per il tumore come per l' HIV/AIDS ma non la mettono in commercio perchè guadagnano di più se la gente crepa--d'altronde dagli anni '40 hanno brevettato i primi vaccini per la carie di cui hanno svariati metodi di eliminazione dei ceppi batterici da decenni ma non li mettono in vendita perchè girano milioni di miliardi da lucrare facendo star male la gente!