Vitamina D, le conseguenze della sua carenza

La vitamina D è fondamentale per la salute delle nostre ossa, del cuore e del cervello. La si assume con un’alimentazione sana e l’esposizione al sole. Ecco le serie conseguenze della sua carenza nel nostro organismo

La vitamina D è fondamentale per il nostro organismo. Consente di mantenere le ossa in salute ed è benefica per il cervello e il cuore.

La vitamina D si assume non solo con una corretta e sana alimentazione ma anche con l’esposizione al sole. Coloro che sono carenti di vitamina D sono maggiormente le persone che trascorrono poco tempo all’aria aperta. A dover fare maggiormente attenzione alla carenza di vitamina D sono le donne in gravidanza e in allattamento, gli anziani e i bambini.

Una carenza di vitamina D provoca le seguenti conseguenze da non sottovalutare:

- Dolori alle ossa e debolezza muscolare: sono sintomi che spesso vengono confusi con quelli di una banale influenza ma che non sono da prendere alla leggera. Negli adulti la carenza della vitamina D può causare la deformazione delle ossa, l’inarcamento anomale degli arti inferiori e della colonna vertebrale;

- Osteoporosi: le ossa risultano fragili ed esposte al rischio di fratture pericolose;

- Problemi cardiaci: chi è carente di vitamina D è esposto ad un maggiore rischio di sviluppare la coronaropatia, una specifica patologia delle arterie coronariche;

- Depressione: umore altalenante e tristezza immotivata. La vitamina D stimola la serotonina, l’umore della felicità;

- Problemi cognitivi: gli anziani possono avere disturbi alla sfera cognitiva, deficit della memoria;

- Asma nei bambini: tipico dei bambini che trascorrono poco tempo all’aria aperta;

- Rischio di sclerosi multipla per le donne: in un recente studio la carenza di vitamina D è stata associata al maggiore rischio di ammalarsi di questa grave malattia neurodegenerativa.

Le fonti di vitamina D sono gli alimenti come uova, latte e derivati, cibi di origine vegetale come i funghi. Spesso i medici consigliano di assumere preziosi integratori di vitamina D che fanno da supporto ad una corretta alimentazione e ad uno stile di vita sano. Un consiglio di vitale importanza è quello di trascorrere più tempo all’aria aperta. Occorre esporsi al sole per almeno trenta minuti per tre volte a settimana.

Commenti

GeoGio

Mer, 07/11/2018 - 12:09

Incredibile linguaggio. Forse frutto di na vita troppo facile. Si prova pena per entrambe le signore