Il saluto dei tifosi a capitan Facchetti

Bergamo. Fuori dal cerimoniale il primo episodio toccante e assolutamente imprevisto: i nazionali della Turchia schierati a centrocampo per gli inni, srotolano uno striscione giallo in cui si legge: «Onore al capitano». È il primo segnale della breve e austera cerimonia che ricorda come questa amichevole venga giocata in memoria di Giacinto Facchetti numero tre dell’Inter e della nazionale azzurra vicecampione del mondo e campione d’Europa.
Tarcisio Burgnich, compagno di squadra del gigante dell’Inter e Gigi Riva, compagno azzurro, hanno consegnato alla signora Facchetti una targa della federazione italiana giuoco calcio e una lastra d’oro che raffigura una maglia azzurra con il numero 3.
Commosso Tarcisio Burgnich che praticamente non è riuscito ad aprire bocca davanti ai microfoni nel momento in cui gli è stato chiesto un ricordo di Giacinto.