Saluto romano: 1 turno a Di Canio

da Milano

Una giornata di squalifica e 10.000 euro di ammenda: è questa la sanzione inflitta dalla Commissione Disciplinare a Paolo Di Canio per il saluto romano in occasione della partita contro il Livorno. Alla Lazio sono stati inflitti 2.000 euro di ammenda. Secondo la Disciplinare è inammissibile «che un tesserato, in occasione di una manifestazione agonistica - come scrive nella motivazione Salvatore Lo Giudice -, evochi una ideologia o una appartenenza politica, qualunque essa sia, con un’enfasi gestuale potenzialmente idonea a provocare reazioni violente e incontrollate». La Disciplinare ha inoltre respinto il reclamo di Di Canio contro la squalifica di un turno inflittagli dal giudice sportivo per il saluto romano fatto in occasione della gara contro la Juventus.