An salva il Nuovo col disegno di legge contro gli sfratti

Buone notizie per il Teatro Nuovo di Milano, la storica sala di piazza San Babila, che dovrebbe traslocare entro giugno 2007. Adesso forse no. È stato approvato ieri dalla Camera il disegno di legge sugli sfratti che prevede, al suo interno, anche un emendamento specifico per i teatri. L’emendamento, presentato dai deputati di An Ignazio La Russa, Pierfrancesco Gamba e Tommaso Foti, e già presentato dal senatore Caruso, prevede una proroga del contratto di locazione di almeno 9 anni, per i casi in cui, alla data di entrata in vigore della legge, il contratto abbia scadenza successiva alla stessa. Nel frattempo è stato anche avviato, dal sovrintendente per i Beni architettonici Alberto Artioli, il procedimento per vincolare l’edificio e tutto l’arredo interno.
Soddisfatto il vicesindaco Riccardo De Corato: «L’approvazione dell’emendamento salverà il Nuovo da un sicuro sfratto. Mentre altri discutevano e chiacchieravano sul futuro incerto del teatro, noi abbiamo lavorato per dare un segnale importante e concreto in un settore che vede tante altre attività storiche a rischio nel cuore di Milano». «Una notizia che sicuramente farà felice i milanesi - afferma La Russa -. Voglio quindi ringraziare De Corato pirmo firmatario dell’emendamento al ddl sugli sfratti».