Salvano un uomo dall'annegamento: multati per bivacco sulla spiaggia

Il gruppo di filippini che avevano recuperato<BR> in mare un connazionale che stava per morire,<BR> è stato punito con diverse sanzioni da 200 euro<BR> per aver occupato abusivamente l'arenile<BR> pubblico che si trova fra Forte dei Marmi e<BR> Vittoria Apuana

Hanno salvato un connazionale dall'annegamento e sono stati multati perché avevano bivaccato sulla spiaggia libera tra Forte dei Marmi e Vittoria Apuana. Protagonisti un gruppo di filippini che si sono visti notificare multe da 200 euro dai poliziotti che erano intervenuti dopo aver saputo che un uomo aveva rischiato di annegare.
L'episodio è avvenuto questa mattina intorno alle 7.30. Il filippino, 40 anni, aveva deciso di fare il bagno, nonostante il mare mosso e la bandiera rossa indicasse il pericolo, dopo aver bivaccato sulla spiaggia con i connazionali. Il quarantenne ha rischiato di annegare nello stesso punto di mare dove ieri è morto un turista tedesco, mentre la moglie e i due figli sono stati salvati. In quel tratto il mare ha scavato una buca che genera una forte corrente. Gli amici hanno visto il connazionale in difficoltà e si sono buttati in acqua, riuscendo a tirare fuori dalla buca l'uomo.
Sul posto, scattato l'allarme lanciato dagli stessi filippini, è intervenuta un'ambulanza della Croce Verde che ha trasportato l'uomo al pronto soccorso dell'ospedale Versilia: non è in pericolo di vita. Con i soccorritori sono arrivati anche i poliziotti che hanno multato i filippini. Anche l'uomo salvato potrebbe vedersi presentare la sanzione per aver partecipato al bivacco e per aver fatto il bagno in presenza di bandiera rossa.