Salvini e il complotto anti Forleo

Contro Clementina Forleo sul caso Bnl -Unipol ci fu un complotto dei magistrati di Milano. Firmato, Guido Salvini, gip di Cremona. La missiva, pubblicata sul blog del giornalista del Corriere della Sera Carlo Vulpio, getta nuove ombre sulla decisione del Csm (poi revocata dal Tar del Lazio e dal Consiglio di Stato) di trasferire l’ex gip Forleo da Milano per «incompatibilità ambientale» dopo aver chiesto di acquisire i tabulati telefonici dei Ds D’Alema, Fassino e Latorre considerati dal gip «non tifosi ma complici della scalata fallita». Oggi si scopre che, secondo Salvini, ci fu «un’azione ambientale contro la collega. Ho assistito a scene desolanti quali l’indizione con passa parola di riunioni pomeridiane in alcune stanze per discutere la “strategia” contro la collega, guidate dai maggiorenti dell’ufficio tra cui un paio di colleghi “Verdi” più rancorosi di tutti». Il Csm avrebbe aperto un procedimento disciplinare.