Al Sambuco trionfa il bollito

A Milano il Sambuco della famiglia Maccanti, Achille in sala con la figlia Alessandra, la moglie Francesca in cucina, è sinonimo di grande cucina di mare, con la classica eccezione: i Lunedì del bollito. Da domani (e fino a tutto marzo) il primo giorno della settimana è consacrato al lesso, un trionfo della carne al prezzo fisso di 75 bevande escluse, info 02.33610333. Dopo aver scelto un primo tra cappelletti in brodo, tortelli di zucca e passatelli, ci si alza e si sceglie tra 14 tagli bolliti forniti dalla macelleria Villa in viale Brianza, 02.6693118 a iniziare dal biancostato e via via stinco di vitello e stinco di manzo, fiocco di sanato disossato, cappello del prete, ganascino, lingua, testina, coda, tre cotechini (parmense, cremonese e piemontese), gallina e gallina ripiena. E ancora trippa; cassoeula di musetto, costine e verzini; gulasch; una valida proposta di formaggi e per dessert gelato alla crema e bomboloni. Nel bicchiere Lambrusco di Castelvetro. Tale il successo che, tra novembre e febbraio, si replica il giovedì.